TECARTERAPIA

LA TERAPIA CHE DA NUOVO RESPIRO AL METABOLISMO TISSUTALE

L’utilizzo del calore come cura delle più svariate patologie è nota da moltissimi anni: fornisce sollievo nelle condizioni croniche, traumatiche e infiammatorie, incrementa il flusso sanguigno migliorando il nutrimento e l’ossigenazione delle cellule e accelerando lo smaltimento delle tossine; migliora l’estensibilità del tessuto connettivo, riduce la rigidità articolare, il dolore e lo spasmo muscolare, facilita il riassorbimento di ematomi ed edemi.

L’applicazione a un tessuto biologico di un campo di correnti elettriche, dotato delle opportune caratteristiche di potenza, frequenza e forma d’onda, fornisce energia al substrato ripristinando l’equilibrio chimico-elettrico compromesso dall’evento patologico. È questa la teoria che ne giustifica l’utilizzo in fisioterapia. Ogni singola cellula partecipa alla funzione rigenerativa del tessuto attraverso interazioni morfologiche e di tipo chimico-elettrico.

L’azione termica, dando sollievo immediato all’area infiammata o lesa, sgombra il campo all’azione meccanica, che può quindi insistere più a lungo e più profondamente e, a differenza delle indicazioni terapeutiche della metodologia classica, persino reiterando le sedute e ponendole a distanza ravvicinata le une con le altre senza rischio di ingerenza sui tessuti.

Le nuove apparecchiature Fisiowarm® sono in grado di erogare energia sfruttando una forma differente di interazione fra campi elettrici, che fa riferimento al modello fisico del condensatore, senza per questo impiegare alta tensione. Le modalità di trasferimento sono molteplici e personalizzabili, sono caratterizzate soprattutto dal fatto che il calore viene generato direttamente all’interno dei tessuti riuscendo a trattare patologie prima inaccessibili. I tessuti sono irrorati di energia in profondità, senza che la superficie cutanea sia attraversata da alcuna forma di proiezione diretta.

INDICAZIONI TERAPEUTICHE

La vasodilatazione ottenuta con il calore provoca un aumento degli scambi di sostanze che favorisce il drenaggio del sito infiammato e l’afflusso locale di cellule deputate ai processi riparativi.

  • PATOLOGIE ARTICOLARI
  • RIABILITAZIONI ARTICOLARI
  • TRAUMATOLOGIE DISTORSIVE
  • PATOLOGIE MUSCOLARI
  • ESITI DA CHIRURGIA RIABILITATIVA
  • SINDROMI DI ORIGINE SPORTIVA
  • ALGIE ACUTE E CRONICHE
  • ESITI CICATRIZIALI
  • TENDINOPATIE

La tecarterapia in medicina estetica

Il calore generato dagli elettrodi favorisce la riattivazione chimica dei tessuti, consentendo loro di riprendere a respirare. Non a caso la tecarterapia risulta altamente efficace anche nel campo della medicina estetica: riossigenando contribuisce a riparare la cute, schiarire le cicatrici post-acne, a rassodare la cute del viso e del corpo.

Una soluzione non invasiva per la cura della cellulite: aumentando la velocità del flusso ematico si genera un incremento della produzione d’ossigeno che favorisce le attività metaboliche, lo smaltimento delle tossine che aiuta ad alleggerire l’infiammazione.

Sei un paziente e hai bisogno di riabilitazione?

Sei un Fisioterapista e vuoi un Preventivo?

7 + 3 =